Ingresso gratuito musei vaticani

Come andare la domenica gratis al museo

Assistiamo nuovamente all’edizione di “Io Vado al Museo – Domenica al museo”.

Ogni prima domenica del mese, infatti, tutti i musei e anche le aree archeologiche – da ottobre a marzo 2022 – daranno accesso ai cittadini liberamente.

Nel 2019 c’è stato un vero boom, aumentando così la porzione di turismo interessata ai musei e al patrimonio culturale italiano.

Infatti, il Ministero per i beni e le attività culturali ha promosso la campagna “Io Vado al Museo” dal 2014 per incentivare il turismo e favorirlo anche per chi non può permettersi l’ingresso al museo.

Quindi dal prossimo ottobre a marzo 2022, per tutte le prime domeniche del mese, possiamo confermare l’ingresso gratuito ai musei e ai luoghi della cultura del MiBACT.

Quali saranno i prossimi eventi gratuiti al museo per le domeniche interessate?

È semplice! Basta scaricare l’app gratuita Cittando o consultare il sito ufficiale di Io Vado al Museo e così si possono trovare tutti i musei, le aree di interesse archeologico e i parchi stati aperti gratis, suddivisi ovviamente per regioni e città.

NB: prima di fare qualsiasi visita, consigliamo sempre di telefonare alla sede del museo e consultarne il sito per verificare che sia davvero così!

Musei gratis a Roma domeniche 2021/22

Ebbene, ci sono molti musei gratuiti anche nella nostra bellissima capitale.

Alcuni sono anche visitabili tutto l’anno gratuitamente come: Galleria Nazionale San Luca; Museo Storia della Liberazione; Museo Casal de’ Pazzi; Museo Boncompagni Ludovisi; Museo Mario Praz; Museo Napoleonico, Casa Museo di Pirandello, Museo della Zecca Italiana e Istituto Centrale per la Grafica.

Invece ogni ultima domenica del mese, i Musei Vaticani sono aperti al pubblico a costo zero e l’orario d’apertura dalle 9.00 alle 14.00.

(Ultimo ingresso alle 12.30 nel caso in cui il giorno coincida con una festività).

Questo ed altro per vedere la Cappella Sistina, no?

Quali sono i musei gratis in Italia?

Tra i musei gratuiti in Italia e non solo aperti la prima domenica del mese al pubblico, abbiamo:

  • Museo Madre di Napoli (apertura gratis ogni lunedì)
  • Hangar Bicocca (sempre gratis )
  • Colosseo (ogni prima domenica del mese)
  • Reggia di Caserta (ogni prima domenica del mese)
  • Galleria degli Uffizi (ogni prima domenica del mese)
  • Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino (ogni primo martedì del mese)
  • Gallerie d’Italia in Piazza della Scala a Milano (sempre gratis)
  • Museo storico della Liberazione (sempre gratis)
  • Gallerie d’Italia Milano (sempre gratis)
  • Casa Museo Boschi di Stefano a Milano (sempre gratis)
  • Museo del Risorgimento Milano (ingresso free tutti i giorni dalle 14.00 alle 17.00)
  • Musei del Castello Sforzesco e la Pietà Rondanini di Michelangelo (ingresso free tutti i giorni dalle 14.00 e da mercoledì a domenica dalle 16.00 alle 17.00)
  • Galleria d’Arte Moderna Milano (gratis ogni giorno un’ora prima della chiusura).

Quali sono i musei gratis a Firenze?

  • Galleria degli Uffizi, prima domenica del mese
  • Museo Nazionale del Bargello, prima domenica del mese
  • Galleria dell’Accademia, prima domenica del mese
  • Museo delle Cappelle Medicee, prima domenica del mese
  • Palazzo Pitti, prima domenica del mese
  • Giardino di Boboli, prima domenica del mese per i non residenti
  • Museo di Palazzo Davanzati, prima domenica del mese.

Per restare sempre aggiornati sui musei gratuiti sia la domenica che in altri giorni della settimana, vi consigliamo di consultare l’app di Cittando o visionare i siti di riferimento.

Tornano le Giornate Europee del Patrimonio 2021

Eccoci alla nuova edizione dell’European Heritage Days, sabato 25 settembre e domenica 26, una delle più attese manifestazioni culturali europee.

Nelle giornate dedicate, ci sarà l’opportunità per i partecipanti di presenziare a: aperture straordinarie, visite guidate e iniziative digitali.

Le iniziative avranno luogo nei musei e nei luoghi statali che seguiranno il tema “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi”.

L’organizzazione degli eventi e soprattutto le aperture straordinarie dei musei statali, richiedono il costo simbolico partecipativo per 1 euro a persona.

Quale sarà il tema delle Giornate Europee del Patrimonio?

Slogan di quest’anno come abbiamo citato in precedenza è: “Patrimonio culturale: TUTTI inclusi”, una traduzione di “Heritage: All inclusive”.

Lo slogan è stato scelto dal Consiglio d’Europa e condiviso dai Paesi che ne parteciperanno.

Il tema per questo 2021 è appunto il patrimonio culturale appartenente a tutti i cittadini.

La tematica inclusiva è presente in questa nuova edizione, ad esclusione di nessuno.

Dalle persone di ogni fascia di età diversa, gruppi etnici, minoranze e persone con disabilità.

Quali saranno i luoghi delle Giornate Europee del Patrimonio 2021?

Ci sarà un’adesione su base volontaria ai progetti del Piano di valorizzazione 2021.

Questi ultimi fanno riferimento alla Circolare n°81 dell’11 marzo 2021 della Direzione generale Organizzazione.

Per seguire gli appuntamenti delle GEP 2021 basta scaricare l’app per eventi di Cittando.

È possibile seguire l’iniziativa anche sui canali di eventi social di @Cittando Twitter e Instagram. Come per gli anni scorsi sono stati lanciati degli hashtag ufficiali per i social: #GEP2021 #patrimonioculturaletuttiinclusi #EuropeanHeritageDays #EHDs #inclusione #accessibilità.

L’idea di base di queste giornate è che ogni cittadino può e deve partecipare alla vita attiva culturale italiana e al patrimonio nazionale, in senso più ampio del termine.

Il patrimonio è quello storico culturale dove viviamo, nel Paese al quale ci riferiamo.

Inoltre, come cittadini d’Europa e come cittadini del mondo, beneficiamo anche del Patrimonio dell’umanità.

Il nostro compito è di fatto proteggerlo, considerarlo e tramandarlo alle nuove generazioni future.

Come si fa ad aderire ai luoghi della cultura che non sono statali?

Nel caso in cui si voglia aderire all’iniziativa, è possibile farlo rivolgendosi alle Direzioni regionali Musei del proprio territorio.

Inoltre, specifichiamo che per i luoghi culturali delle Province autonome di Trento e Bolzano, si può contattare la Direzione regionale Musei Veneto.

Mentre per la Valle D’Aosta, la Direzione Musei Piemonte e per la Sicilia, la Soprintendenza archivistica di Palermo.

Perché si è scelto il tema dell’inclusione per le Giornate Europee del Patrimonio 2021?

Troppo spesso sentiamo parlare ancora di barriere architettoniche e di quanto influiscano anche in un appuntamento desiderato al museo o a un semplice concerto o mostra all’aperto.

Il tema dell’inclusione per queste giornate, nasce dall’esigenza di essere tutti partecipi al Patrimonio culturale europeo ma allo stesso tempo del mondo.

Si tratta di una presa di posizione diretta e di consapevolezza, atta a migliorare il nostro rapporto con lo stesso patrimonio che abbiamo ereditato, ma anche la relazione con gli altri.

Ognuno di noi deve entrare in questo sistema mettendosi quindi nei panni dell’Altro, lasciandosi trasportare dalla bellezza dell’arte e del patrimonio culturale e artistico in continua evoluzione.

Ritorna nel litorale laziale l’attesissimo Italia Surf Expo 2021

Torna l’appuntamento cult dell’estate! E lo fa grazie anche al grande supporto della Regione Lazio, un grande segnale di riapertura alla vita normale con tre giornate all’insegna del surf, delle onde e dello stile hawaiano. Da venerdì 3 a domenica 5 settembre va in scena la 22^ edizione di Italia Surf Expo, l’evento più longevo, più famoso e più cool dell’estate dedicato al mondo degli sport da tavola e non solo. Le date sono state leggermente spostate in avanti.

La location di Italia Surf Expo, appunto, non cambia e sarà nuovamente la splendida cornice della spiaggia ai piedi del Complesso monumentale di Santa Severa, uno degli spazi più suggestivi della Regione Lazio. Un’edizione particolarmente attesa dopo lo stop forzato dello scorso anno, con il ritorno di Radio Dimensione Suono Roma official Radio e del resident Dj Arturo Arturi oltre l’immancabile Quiksilver & Roxy Surf School (pre-registrazioni su www.italiasurfexpo.it) quest’anno con un nuovo partner: gli snack Noberasco offerti ai neofiti pronti ad affrontare le onde di Santa Severa.

In spiaggia il divertimento continua con la Red Bull Sup Battle, chiunque potrà ingaggiare una battaglia su la stessa tavola e provare a vincere nel mini circuito di fronte al grande pubblico.

Sfida aperta ai campioni di surf/ska8 per l’atteso Quiksilver Rogue Wheels Open sulla suggestiva Wood-Wave con i ragazzi della Libebeccio ASD, poi un’intera area dedicata agli allenamenti specifici per i surfisti con Indoboard Italia e ancora in equilibrio sulla Slackline, il nuovissimo Wing sail, Roxy yoga, Surf-fitness e Film Festival e tanto altro. Anche per i più piccoli in programma un workshop in collaborazione con l’associazione no-profit Worldrise, per educare i più piccoli sulle conseguenze della plastica in mare.

Le serate vedranno una serie di eventi tra cui:

  • Bikini Fashion Show il must delle sfilate moda mare dei brand: Rip Curl & Roxy;
  • San benedetto e Schweppes presentano Jungle Acustic evento live di assolo chitarra e voce. A seguire “love dj set” con la migliore musica dagli anni 90 ad oggi e tanti gadget dalle hostess;
  • TUCANO live con “Ragazza del Surf” e altri brani a seguire Dj set Surf-Music da i favolosi anni ‘60 in poi
  • DIMENSIONE SUONO ROMA 2 serate dj set con Arturo Arturi
  • Rip Curl exclusive beer-party il consueto appuntamento del famoso brand australiano
  • Rock n’ Ride Dj set Vinile selection
  • WAVE POOL ITALY un appuntamento imperdibile per tutti quelli che sognano le onde delle piscine…arriverà una wave pool anche in Italia e quando?

Vai sul sito per il programma dettagliato www.italiasurfexpo.it

A supporto un’area allargata per un servizio Food&Beverage sia a pranzo (zone d’ombra) sia a cena per le tre giornate intere. Il tutto accompagnato dalla birra Heineken, l’aroma e il gusto del Caffe Profili ma soprattutto la nuova collaborazione con i ragazzi di Argot che presentano una drink list pensata proprio per l’occasione: piedi sulla sabbia e drink, freschi, ispirati a chi nel mare ritrova la sua casa.

A sovrastare la manifestazione l’imponente ruota-panoramica in pieno stile Venice beach e a chiudere lo spazio dedicato a Sea Shepherd; organizzazione senza scopo di lucro che si occupa della salvaguardia della fauna ittica e degli ambienti marini con l’iniziativa europea “Stop Finning”.