Da non perdere: La Costa dei Trabocchi in Abruzzo

Una costa meravigliosa, ricca di storia e di cose da fare.

Quando pensiamo alle spiagge più belle d’Italia ci viene in mente subito la Sardegna, la Sicilia, la costa Amalfitana, o il golfo di Genova…ma sapevi che una delle coste più belle del nostro Paese si trova in Abruzzo?

Si tratta della Costa dei Trabocchi: vale sicuramente la pena visitarla e, una volta lì, godersi le attività e il cibo locale. Gabriele D’Annunzio era innamorato di questo bellissimo scorcio del nostro paese, tanto da trovare ispirazione per “Il trionfo della morte“.

In questo articolo scopriamo tutti i segreti della Costa dei Trabocchi e come godersela al meglio sapendo cosa fare e cosa vedere per non perdersi niente di questo posto unico!

Costa dei Trabocchi

La Costa dei Trabocchi è costituita da 60 chilometri di litorale lungo il tratto meridionale della costa abruzzese. Si chiama così perchè il litorale è costellato di “trabocchi” uno strumento di pesca che dalla spiaggia si allunga sul mare e che si muovono nella corrente in modo che sembrano avere vita propria. Gabriele D’Annunzio definiva i trabocchi come “ragni colossali che sembrano vivere di vita propria”.

A prima vista, i trabocchi sembrano molti piccoli e instabili costruiti su palizzate di legno che si allungano sul mare. Sono in realtà strutture che sono state utilizzate per generazioni dai pescatori della zona, che con la loro elasticità hanno resistito agli anni e agli agenti atmosferici e oggi sono motivo di orgoglio per chi li possiede.

Di notte lo spettacolo diventa mozzafiato con i trabocchi illuminati che si allungano sul mare e che proseguono a perdita d’occhio per 60 chilometri sulla costa.

La pista ciclabile

Se cerchi cose da fare sulla Costa dei Trabocchi e apprezzi la mobilitá dolce, la prima cosa che devi sapere è che lungo la costa è stata costruita una pista ciclabile lunga ben 42 chilometri. Una Lunga passeggiata in bici è il modo migliore per godersi il panorama, la brezza marina e per visitare un posto che non ha pari o simili in nessuno altro angolo del mondo.

La pista ciclabile rende sicura la passeggiata anche di sera, quando i trabocchi diventano ancor più spettacolari, e anche in famiglia.

Lungo il percorso, sono numerose le spiagge, i chioschi per rifocillarsi, le vedute sui trabocchi e sul mare limpido.

Per quelli che non hanno la possibilità di portarsi una bicicletta da casa, si può noleggiare ai seguenti:

Ixago, Via Lungomare, 37, Fossacesia 66022
Green Road Bike, Via Cervana, Ortona 66026
Sorgini BiciMania, Via Marina, 46, Fossacesia 66022
Noleggiobicivasto, Via Gaetano Donizetti, 80, Vasto Marina 66054

Le spiagge

Quando si è dalle parti delle Coste dei Trabocchi…come si fa a non andare al mare? Da queste parti, però, andare al mare può essere un’esperienza ancor più coinvolgente grazie alle numerose spiagge belle, particolari e ricche di storie che sono disseminate lungo la costa.

La spiaggia di Vasto

Vasto è una città che sorge su una collina che sporge sul mare. Andare al mare sulle spiagge di Vasto non è la solita esperienza in spiaggia! Dal paese il panorama è da togliere il fiato e basta scendere lungo la strada per ritrovarsi su una spiaggia in cui le bellezze naturali non sono state alterate dall’intervento dell’uomo.

La Spiaggia di Punta Penna

La spiaggia di Punta Penna è una meta quasi obbligatoria per gli amanti del mare, del sole, e delle spiagge. Si tratta di una spiaggia libera, ma la sua particolarità è che non è stata contaminata dagli interventi dell’uomo. Il mare limpido ospita delfini e tartarughe marine.

Chi si annoia a starsene sdraiato sotto il sole, può fare due passi e arrivare al faro di punta Penna che risale agli inizi del ‘900, e alla chiesa di Santa Maria di Penna costruita negli anni 80 dell’800.

La costa dei trabocchi: attrazioni culinarie

Molti trabocchi sono stati trasformati in dei suggestivi ristoranti. Essendo letteralmente sul mare, la cucina è a base di pesce. È consigliato prenotare. In alternativa, molti dei trabocchi sono risto-pescherie dove si può acquistare il pesce fresco.

Alcuni trabocchi trasformati in ristoranti:

  • Trabocco Punta Rocciosa. Fossacesia Strada Statale 16 Adriatica 172,9. Fossacesia Marina, CH. Tel +39 339 2174435
  • Trabocco Punta Cavalluccio. Rocca San Giovanni, Contrada Piane Favaro 267. Fossacesia (Chieti). Tel. +39 338 5980985 o 333 3010800
  • Trabocco Punta Tufano. Strada Statale 16 Adriatica. Vallevò, Rocca San Giovanni (CH). Tel. +39 333 443 6831
  • Trabocco Pesce Palombo. Fossacesia Marina SS16 Adriatica 385 (ca). Fossacesia (Chieti). Tel +39 333 3055300
  • Trabocco Valle Grotte SS Adriatica 16 Km 482.5 Località Fosso Canale 1, San Vito Chietino (CH). Tel. +39 348 5479587 – 338 1866074
  • Trabocco Cungarelle Loc. Casarsa, S.S. 16  – Km.516+500. Vasto (Chieti). Tel. +39 340 86 29 815

Street food

A parte i trabocchi-ristoranti, una delle attrazioni della Costa dei Trabocchi è lo street food. Essendo un posto ancora poco contaminato dal turismo di massa, la Costa dei Trabocchi ospita tantissime opportunità per fare esperienze fuori dal comune. Lo street food è una di queste. Invece che chiudersi in un ristorante, lungo la costa sono molto numerosi i chioschi dove si può assaggiare del cibo tipico del luogo, come i famosi arrosticini, il coccodrillo – una piazza bianca dalla forma allungata – la porchetta, o la pizza lancianese farcita con peperoni ed acciughe.

Conclusioni

La costa dei trabocchi è la meta per chi vuole allontanarsi dal turismo di massa. C’è da fare per tutti: per chi ama crogiolarsi al sole e chi ama l’avventura e lo sport. Anche dal punto di culinario le opportunità non mancano, e si possono unire esperienze di mare, escursioni, e pranzi all’aperto in un’unica giornata!

Sei curioso di scoprire altre nicchie di Italia come queste? Scarica , l’app che ti aiuta a scoprire cosa fare nel tempo libero!