Etruria Eco Festival: concertoni in spiaggia a pochi km da Roma

Come ogni anno dal 2007, si svolge nel mese di agosto l’Etruria Eco Festival nella Marina di Cerveteri.

Si svolge dal 10 al 22 agosto 2021, il suo spirito di aggregazione e allegria, fa si che l’Etruria Eco Festival sia un evento aspettato da migliaia di persone di ogni età.

Quest’anno il panorama artistico musicale è ampio e varia dai Subsonica ai Coma Cose, passando dai Negrita. Un connubio di arte e spettacolo nel pieno rispetto delle norme proposte in questo momento così difficile per le arti.

La storia dell’Etruria Eco Festival

Il Festival nasce grazie all’intuizione e al lavoro di un gruppo di giovani del territorio a nord di Roma. Un gruppo impegnato sia dal punto di vista culturale, ma anche ambientalista e interessato al territorio.

La mission di Etruria Eco Festival è sempre stata quella di aggregare un pubblico considerevole di giovani e puntare alla riflessione su tematiche legate all’ecologia, oltre a far riconoscere Marina di Cerveteri come la spiaggia attrazione e punto di riferimento per i concerti fronte mare nel litorale laziale, non a caso proprio qui nel 2019 si svolse il Jova Beach Party dove parteciparono oltre 40 mila persone.

Il Festival negli anni si è trasformato sempre di più: la qualità artistica è cresciuta insieme a chi l’ha frequentato dagli albori.

L’intento però è rimasto quello originario: accogliere i giovani grazie a spettacoli di valore e trattare temi di ampio spettro sociale e di interesse ambientale. Il tutto con un sorriso e con la leggerezza che fa parte del Festival.

Negli anni, quest’ultimo ha avuto grandi riconoscimenti ed è diventato anche un punto di riferimento per molti enti nel panorama culturale italiano.

Soprattutto, è un punto fermo per tutti gli artisti indipendenti e per i musicisti emergenti.

Un Festival condivisibile

Non solo condivisibile dal punto di vista ideologico per i molti giovani che si affacciano al mondo eco-sostenibile, ma anche per enti e amministrazioni.

Infatti, il Festival è stato insignito dell’onorificenza di “Miglior Festival d’Italia 2011” dal MEI – il Meeting delle Etichette Indipendenti – e dalla Rete dei Festival.

Un premio molto sentito dagli organizzatori perché ricorda l’impegno del Festival nel promuovere cultura e responsabilità ambientale.

Il Festival è stato sostenuto anche dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Roma, dal Comune di Cerveteri, con il patrocinio dei Ministeri MiBACT e MATTM, grazie all’impegno profuso verso la cultura e l’ambiente.

Perché l’Etruria Eco Festival è un evento ECOSOSTENIBILE?

Gli obiettivi del Festival sono da sempre stati nobili, dal primo istante, riscuotendo grandi aspettative e speranze da parte di tutti i partecipanti.

Gli obiettivi del Festival legati all’eco-sostenibilità, sono numerosi:

  1. Una scelta di sponsor e di espositori che siano compatibili con l’Azione del Festival eco-sostenibilità
  2. Utilizzare materiale promozionale che sia online o su carta riciclata 100%
  3. Impiego esclusivo di materiali eco-compatibili
  4. Corretta gestione dei rifiuti con la raccolta differenziata
  5. Incentivi nell’uso della mobilità sostenibile
  6. Realizzazione di eventi e interventi che abbiamo valore dal punto di vista ambientalista e che possano dare lustro al patrimonio arboreo urbano.

Riconoscendone il valore culturale e ambientalista anche noi di Cittando saremo presenti con il nostro stand.

Infatti potrete trovarci ai concerti dei Negrita, Coma Cose e Subsonica.

Gli eventi, che sono disponibili sull’app di Cittando, sono un punto di incontro non solo per valorizzare la musica indipendente e gli artisti del panorama musicale, ma anche per discutere di tematiche importanti – soprattutto per le nuove generazioni.