Normative anticovid per i 6.000 km di piste da sci

Cosa c’è da sapere

Lo sapevi che in Italia ci sono 5.771 km di piste da sci? Ci sono addirittura quasi 1.800 comprensori sciistici. La stagione sciistica è stata molto penalizzata a causa dell’emergenza pandemica. In questo 2021, però, le piste innevate sono pronte a riaprire nel pieno rispetto delle normative anti-Covid.

In questo breve articolo, cercheremo di capire insieme quali misure (che potrebbero cambiare a causa della variante Omicron) sono state adottate per garantire la sicurezza degli sciatori e turisti sulla piste da sci. Essere a conoscenza di queste misure ti farà sentire più sicuro al momento di partire e eliminerà qualsiasi sorpresa nel momento in cui raggiungi le piste.

Il Green Pass per impianti sci

Innanzitutto, per accedere agli impianti sarà richiesto il green pass: tutte le persone che ti circondano saranno quindi vaccinate o negative al tampone.

Seggiovie

L’utilizzo delle seggiovie è garantito alla portata massima, ovvero al 100% della capienza. Le seggiovie sono infatti mezzi di trasporto completamente aperti per cui il rischio di contagio è minimo se non nullo. Come ulteriore precauzione, in ogni caso, è stato reso obbligatorio l’utilizzo delle mascherine e, per le seggiovie con chiusura delle cupole paravento, è stata ridotta la capienza all’80%.

Cabinovie e Funivie

Le cabinovie e funivie sono mezzi di trasporto chiusi e dal volume limitato. Per garantire i trasporti e la sicurezza, la capienza di questi mezzi è stata ridotta all’80% ed è stato reso obbligatorio l’uso della mascherina all’interno delle cabine.

Che tipo di mascherina devo utilizzare?

Per mascherina obbligatoria si intende la comune mascherina chirurgica o qualsiasi mascherina che offra una protezione delle vie aeree superiore a quella garantita da quella chirurgica (per esempio, FP2).

Cosa devo aspettarmi sulle piste da sci?

L’utilizzo delle piste da sci sarà del tutto simile a quello degli anni precedenti all’emergenza COVID. Per quanto riguarda i mezzi di trasporto, a causa della capienza ridotta, potrebbero verificarsi dei rallentamenti. Munisciti di un po’ di pazienza e di qualche mascherina in più per non rischiare di ritrovarti senza… per il resto, le piste da sci saranno come le hai sempre conosciute!

Lo sci è, dopotutto, una attività che si svolge completamente all’aperto e ben distanziati: facendo attenzione su cabinovie e seggiovie, il rischio è quasi del tutto annullato!

Cabinovie e funivie hanno una riduzione dell’80 della capienza massima con uso obbligatorio della mascherina.

I mercatini di Natale – una tradizione lunga più di 600 anni

I mercatini di Natale fanno parte di una vera e propria tradizione lunga più di 600 anni! Le prime testimonianze di mercati invernali all’aperto risalgono infatti addirittura al 1430. Pare che in quell’anno, nella città di Dresda, in Germania, già  fosse attivo un mercato dalle caratteristiche simili a quelli dei mercatini di Natale che conosciamo oggi.

Dalla Germania i mercatini di Natale si sono diffusi un po’ in tutta Europa, anche se alcune regione e località rimangono più legate a questa tradizione. In Italia. per esempio, è la provincia di Bolzano ad essere considerata uno dei punti focali dei mercatini invernali di Natali.

In questa regione, infatti, sono infatti attivi alcuni dei mercatini più famosi e frequentati: il più tradizionale si tiene luogo a Bolzano, ma ce ne sono di altrettanto vasti e conosciuti anche a Bressanone e Vipiteno.

I mercatini di Natale non si tengono solo in un arco di tempo prossimo al Natale. Sono attivi, infatti, già da Novembre e continuano ad esserlo anche nel mese di Gennaio.

Il Mercatino di Natale a Bolzano

Il mercatino di Natale italiano più tradizionale è quello che si tiene ogni anno a Bolzano. Tra le sue bancarelle, si trovano prodotti gastronomici tipici, dolci, ma anche prodotti di artigianato unici, che non hanno simili nel mondo della grande produzione.

Nonostante i mercatini, come si sa, si svolgono all’aperto, essendo luoghi che possono diventare molto affollati, le regole anticovid hanno stabilito che si potrà accedere con il green pass e che sarà obbligatorio l’uso della mascherina.

Il mercatino di Merano

Per gli amanti dell’artigianato il mercatino di Natale di Merano è un appuntamento obbligatorio. Quest’anno, il mercatino di Merano vanta una organizzazione eccezionale: hanno addirittura preposto uno spazio per la vaccinazione anti covid senza appuntamento!

Anche per accedere agli spazi del mercatino di Natale di Merano, infatti, sarà necessario il green pass.

I mercatini di Natale in sicurezza

I mercatini di Natale organizzati in Italia e in Europa, sono famosi quelli in Austria, sono molto numerosi. Consulta l’app Cittando per trovare quello più vicino a te, oppure per scegliere una meta in modo da poter unire allo shopping natalizio una vista in una città che non conosci!

Olio turismo

Cos’è il turismo dell’olio?

Esiste un turismo diverso dai luoghi affollati e i locali pieni. Un turismo diverso da quello delle metropoli e dallo shopping sfrenato. Si chiama Il turismo dell’olio ed è un’occasione per rilassarsi, fare esperienze indimenticabili, imparare ad apprezzare l’olio extra vergine d’oliva e le tradizioni dei luoghi che si visitano.

Il turismo dell’Olio: in cosa consiste?

Il turismo dell’olio include un’ampia varietà di luoghi e di esperienze. Ti conduce negli angoli d’Italia in cui è più sentita la tradizione dell’olio d’oliva, dalle campagne umbre, che ospitano uliveti che sembrano provenire da altri tempi, ma anche percorsi benessere che sfruttano le proprietà dell’olio per massaggi benessere e trattamenti alla pelle.

Ma il turismo dell’olio è anche visite guidate nei frantoi e lungo gli uliveti, le cene all’aperto, le degustazioni, i laboratori didattici per bambini, eventi enogastronomici per famiglie e per gli appassionati.

Il turismo dell’olio: dove ti porta?

Camminata tra gli olivi

Ogni anno, il 24 ottobre l’Associazione Nazionale Città dell’Olio organizza la giornata nazionale della camminata tra gli olivi. Nelle  17 regioni coinvolte nell’iniziativa (dal Veneto alla Sardegna), durante questa giornata è possibile camminare e farsi guidare nei suggestivi paesaggi degli uliveti che si perdono a vista d’occhio sulle colline italiane.

Le città coinvolte sono ben 142; le passeggiate sono, in genere, organizzate ed hanno una lunghezza variabile tra i 2 e i 7 chilometri ed un tragitto che si conclude in un frantoio, un’azienda olivicola o un palazzo storico presso i quali i partecipanti possono degustare assaggi di prodotti tipici e del classico pane e olio!

Oliamo e Mangiamo a Spello

A Spello, in Umbria, l’oleoteca Extra Vergine propone un vero e proprio rituale dell’olio. E’ una esperienza dedicata alla percezione del gusto e all’analisi sensoriale guidata per scoprire fino in fondo tutti i segreti del mondo dell’olio.

Si tratta di un percorso di apprendimento per appassionati e lavoratori del settore culinario, ma anche di un’esperienza unica nel suo genere per curiosi e turisti.

Oltre all’assaggio dell’olio, e degli olii, questa è anche un’occasione per apprendere nuove ricette e come abbinare il giusto olio ad ogni cibo.

Raccolta delle olive

In alcune regioni d’Italia, la raccolta delle olive è quasi una ricorrenza. Ogni anno, in diversi periodi dell’anno più appropriati alla raccolta delle olive nelle diverse regioni, famiglie e amici si riuniscono negli uliveti e procedono alla raccolta delle olive.

E’ un’occasione per passare del tempo insieme all’aria aperta, ma anche per apprendere tradizioni che altrimenti sarebbero dimenticate. Per non parlare delle numerose occasioni che si creano tra gli olivi di ascoltare racconti e storie degli anziani, su come si facevano le operazioni di raccolta una volta e su tutti gli aneddoti legati a un tempo diverso e nostalgico.

E’ un’esperienza talmente unica e piacevole, che spesso la raccolta richiama anche estranei, persone che offrono il loro aiuto solo per partecipare a questa tradizione. A Fasano in Puglia, la raccolta delle Olive è diventata un evento turistico. L’azienda Agrituristica San Martino ospita da anni gruppi di turisti che partecipano alla raccolta delle olive in cambio di vitto e alloggio: un’esperienza senza pari anche dal punto di vista del budget!

Mare Forza Olio

A Tremoli, in Molise il ristorante Oyster Fish propone cene a tema nelle quali la proposta culinaria si accompagna a attività formative. Immersi in un paesaggio rurale, è possibile apprendere tutti i segreti dell’olio mentre si degusta una cena all’aperto circondati dagli ulivi molisani.

Il turismo dell’Olio offre tantissime altre opportunità simili e diverse da queste. Consulta l’app Cittando per scoprire altri modi di conoscere luoghi e tradizioni!

Il Foliage – Un’esperienza unica al Parco di Beigua

Chi dice che le vacanze finiscono d’estate? L’autunno sa regalare colori ed esperienze altrettanto piacevoli e indimenticabili… senza bisogno di andare dall’altra parte del mondo!

In Liguria, i boschi del Parco di Beigua sono famosi per lo spettacolo che sanno regalare in autunno. E’ la cosiddetta stagione del foliage che si sprigiona: le foglie assumono colori caldi, marroni, rossi, gialli e regalano un vero e proprio spettacolo della natura.

La natura è la vera protagonista di questo spettacolo: è tutto dovuto all’abbassamento delle temperatura e al calo nella produzione di clorofilla (che d’estate è responsabile della colorazione verde delle foglie). Il ciclo della vita rivela la sua potenza e ci regala un’esperienza indimenticabile.

Come assistere allo spettacolo del foliage?

Non si può assistere a uno spettacolo del genere: dobbiamo immergerci al suo interno. Il parco di Beigua è uno dei luoghi italiani più indicati per questa esperienza. All’interno del parco, sono indicati diversi persorsi, alcuni più complessi e afticosi, altri adatti anche alla famiglie con bambini.

Specialmente per chi viene dalla città, una vista al parco è l’opportunità per rilassarsi e per ritrovare il contatto con la natura che spesso perdiamo a causa della routine e che alcuni bambini cresciuti in città, addirittura e purtroppo, non hanno mai conosciuto.

Una meta per escursionisti

Il parco di Beigua in Liguria, con i suoi boschi e i suoi sentieri, è da segnalare anche per gli appassionati di escursionismo che cercano qualcosa di diverso. Il parco non è accessibile solo d’autunno, ovviamente, ma durante questo periodo sa regalare uno spettacolo irripetibile.

I percorsi all’interno del bosco sono numerosi e sicuri. Il parco registra una presenza massiccia di escursionisti ogni anno; per questo, i sentieri sono ben segnalati e mantenuti. Sono, quindi, completamente sicuri anche quelli più impegnativi.

Per quanto sono battuti questi sentieri, poi, sono ben visibili sul terreno e, soprattutto per quanto riguarda quelli meno impegnativi, è davvero raro ritrovarsi isolati: si è sempre in buona compagnia!

Una meta anche per fotografi e artisti

Il parco di Beigua è diventato una meta ricercata anche da fotografi e artisti di diversa natura. I boschi che si trasformano durante l’anno sono il simbolo del ciclo della vita che si ripete. Tra questi sentieri, poi, i fotografi sono in grado di catturare scatti di scorci davvero unici!

Dove vedere il foliage

La Liguria e i boschi del Parco di Beigua non sono, ovviamente, gli unici posti in Italia in cui è possibile assistere e immergersi nel foliage: lo spettacolo della natura autunnale. Al Nord, segnaliamo la Val Ferret in Valle d’Aosta, e le Langhe in Piemonte. Ma si può vivere un’esperienza simile anche nei Colli Piacentini in Emilia Romagna, al Parco dei Nebrodi in Sicilia, e di nuovo al Nord in Trentino presso la Valle dei Mocheni.

Sono quasi 50 i film al cinema a Novembre

Il cinema è ripartito alla grande e finalmente ogni mese abbiamo uscite interessanti! Sei pronto a scoprire cosa c’è da vedere al cinema a Novembre?

La scelta di Anne

Iniziamo subito con la qualità del film francese che ha vinto il Leone d’Oro come Miglior Film alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. SI tratta di un adattamento di un romanzo (che ha lo stesso titolo) ed è la storia di una ragazza che, prima che l’aborto fosse legalizzato, si trova a prendere questa decisione.

Il film ci mostra come doveva essere l’esperienza dell’aborto per le donne negli anni ‘60, prima che anni di lotte conferissero questo diritto.

Agente Speciale 117 al Servizio della Repubblica

A Novembre esce al cinema un altro film francese di tutt’altro respiro: si tratta di un film di spie (il terzo di una serie) che non manca mai di far ridere e sorridere. Il personaggio principale è interpretato da Jean Dujardin, premio Oscar per The Artist. In questa avventura, l’Agente Speciale 117 è affiancato dall’Agente Speciale 1001 giovane e promettente. Insieme, affronteranno una nuova missione.

Eternals

Tornano i Supereroi al cinema, anche se questi non li avevamo mai visti: sono gli Eterni, un gruppo di esseri immortali dai poteri soprannaturali che proteggono la Terra e gli umani dai Devianti. Questo film è collegato con il resto del Multiverso Marvel. La premessa è infatti la seguente: dopo che Iron Man ha riportato in vita mezza umanità schioccando le dita con il guanto di Thanos, sulla Terra si sono create le premesse per la Disperazione: gli Eterni hanno 7 giorni per riunirsi e salvare la Terra da questa minaccia.

Il bambino nascosto

Il bambino nascosto è uno di quei film che attraverso la storia di un personaggio o poco più riesce a raccontare la realtà di un intero paese e di intere generazioni. Nel quartiere Forcella, a Napoli, un bambino si nasconde a casa del suo professore di musica. La camorra lo sta cercando: la storia del professore che deve fare i conti con una realtà che fino a quel momento gli era estranea, rispecchia il viaggio dello spettatore verso la consapevolezza riguardo la stessa realtà.

Io sono Babbo Natale

Io sono Babbo Natale è un film attesissimo perché è l’ultimo film al quale ha lavorato Gigi Proietti, l’attore romano scomparso da poco. Il film è simpatico e tenero proprio in pieno stile Proietti, la storia è la tipica storia di Natale: un signore è convinto di essere Babbo Natale. La sua storia ci farà ridere e commuovere: un film perfetto per tutta la famiglia per proprio mentre si avvicina Dicembre e le feste di Natale.

Ultima Notte a Soho

Questo è uno di quei film che non ha genere, oppure che appartiene sia all’Horror, che al thriller che al dramma psicologico. Per capire di che si tratta, non possiamo che accennare alla storia che racconta. Una ragazza che frequenza la scuola di moda di Soho inizia a sognare ripetutamente la Londra degli anni ‘60 in cui incontra una persona che all’inizio è interessante ma che nasconde una vita miserabile. Col tempo, la protagonista inizia a confondere la propria identità con quella del personaggio sognato, la realtà somiglia sempre di più a un incubo…

Antigone

Questo film ha tutto ciò che serve per intrattenere e far riflettere. Parla di un argomento molto attuale: l’immigrazione. Non è un film italiano, però: è ambientato in Canada, a testimonianza che paesi e persone in tutte le parti condividono destini comuni.

Antigone ha sedicenne, e seppure è perfettamente integrata nella realtà occidentale, la vita da immigrata non è facile. Quando uno dei suoi fratelli viene ucciso e l’altro arrestato, lei si sostituisce al fratello e va in carcere. Da qui, si alleerà con le sue compagne di cella per far partire un movimento a difesa dei propri diritti.

Dovlatov – I libri invisibili

Questo è un film che ci racconta un pezzo di storia: quella della Russia negli anni ‘70 Il protagonista è un artista e scrittore che a San Pietroburgo nel 1971 cerca di non piegare la sua creatività alle pretese del regime. Come accadde a tantissimi altri, pur non piegarsi, Dovlatov perderà il suo lavoro e sarà costretto ad emigrare negli Stati Uniti.

I molti santi del New Jersey

Questo film è un prequel di una delle serie TV più conosciute del mondo: I Soprano. Negli anni Sessanta, la famiglia mafiosa dei Soprano si trova a dover affermare il proprio potere su quello degli afroamericani. Nel film troviamo le versioni giovani dei personaggi che hanno segnato il successo di una delle serie TV più iconiche della storia. I fan della serie lo troveranno interessante, ma anche chi non ha mai visto una puntata potrà godere di un film che ci porta indietro nel tempo e ci racconta un pezzo di realtà.

E’ stata la mano di Dio

Paolo Sorrentino ripercorre la propria storia famigliare con E’ stata la mano di Dio. Sullo sfondo c’è la Napoli tumultuosa degli anni ‘80. Non aspettatevi un film autobiografico pesante però: al contrario, questo è un film che fa anche ridere!

The French Dispatch

A questo film hanno partecipato molte star americane e francesi. Non è uno di quei film in cui si apprezza solo la storia: ogni inquadratura è studiata e un’opera d’arte a se stante. Un film per i veri appassionati ma che sa anche intrattenere.

L’Uomo nel Buio

Se con Halloween non abbiamo esaurito la nostra fame di Horror, possiamo continuare a spaventarci con L’Uomo nel Buio. Non è il primo film dedicato al vendicativo personaggio cieco che semina il terrore in città.

Ghostbusters Legacy

In questo nuovo capitolo del franchise conosciuto in tutto il mondo, una famiglia si trasferisce in una vecchia fattoria dopo la morte del nonno. La magione, però, pullula di fantasmi… come riusciranno a liberarsene?

America Latina

Il titolo di questo film sembra raccontare una storia diversa, ma siamo di fronte ad un indagine della coscienza di un personaggio. Il personaggio in questione è interpretato da Elio Germano, in una delle sue performance più spettacolari.

Annette

Annette è un film che parla di arte e di artisti. E’ una di quelle pellicole che fa la differenza quando la vedi sul grande schermo. Parla di due artisti che mettono al mondo una figlia ancora più dotata di loro, ma la storia è solo un pretesto per mettere in scena… la bellezza.

Claudio Baglioni – In questa storia che è la mia

Dopo anni in cui siamo stati digiuni di concerti, possiamo ammirare uno show di uno dei cantanti più amati dal pubblico italiano al cinema. E’ la ripresa di uno spettacolo di CLaudio Baglioni a teatro, in cui accanto alle canzoni che hanno fatto la storia, il cantante si esibisce cantando le canzoni del suo ultimo lavoro.

Chi è senza peccato – The Dry

Questo film è un thriller tratto da un romanzo: un poliziotto torna nella sua città natale per indagare sulla morte del suo migliore amico che sembra aver commesso un omicidio suicidio. E’ uno di quei film in cui si può giocare a indovinare chi è stato!

Per tutta la vita

Per tutta la vita è un tipico film italiano: le storie di quattro coppie che si avvicinano al matrimonio si intrecciano o vanno avanti ognuna per conto suo. Alla solita commedia italiana, però, in questo film si intrecciano temi molto attuali testimoni dei tempi che cambiano.

Atlantide

La storia è quella di un ragazzo che, per avere la barca più veloce, ruba un’elica e subisce le conseguenze delle sue azioni. Ma la vera protagonista di questo film è Venezia, la laguna e la gioventù.

Promises

Promises è una storia d’amore. E’ tratto da un romanzo di cui l’autrice è anche regista e produttrice del film. Pierfrancesco Favino nel ruolo del protagonista maschile ha datto l’ennesima prova del suo talento.

La persona peggiore del mondo

In questa commedia nordica si intrecciano le storie di due giovani: una ragazza che non ha ancora trovato il suo posto nel mondo e Axel autore di fumetti underground. E’ una commedia romantica ma è testimone dei tempi e dei cambiamenti che stiamo vivendo, specialmente per quanto riguarda il ruolo delle donne nella società.

Un anno con Salinger

Un anno con Salinger è una storia di formazione in nome dell’amore per la letteratura. La protagonista viene assunta da un’agenzia letteraria per rispondere alle lettere che i fan inviano a J.D.Salinger.

Ainbo – Spirito dell’Amazzonia

Un cartone animato per tutta la famiglia che racconta la storia di una giovane cresciuta in una tribù dell’Amazzonia che scopre che il mondo è molto più grande del suo piccolo villaggio.

Pompei

Pompei è un documentario che ripropone la storia della drammatica eruzione del 79 d.C.

3/19

Un film drammatico e un thriller appassionante: una avvocatessa è coinvolta nella morte di un giovane migrante.

Non cadrà più la neve

La storia raccontata in questo film ci fa riflettere su corpo e spirito: un giovane massaggiatore è capace di risolvere le preoccupazioni e le disperazioni di un quartiere di Varsavia con il suo tocco.

Yaya e Lennie – The Walking Liberty

Un cartone animato che è una vera e propria opera d’arte: un inno alla natura e all’amicizia.

Versi Perversi

Questo cartone animato è rivolto ai bambini molto piccoli: è perfetto per una prima esperienza al cinema. E’ tratto da un racconto di Roald Dahl, e anche se esce nei nostri cinema a novembre del 2021, era stato candidato agli Oscar nel 2018.

La pittrice e il ladro

Un ladro ruba tutti i dipinti di una donna che fa la pittrice per vivere. Tra i due… nascerà un’amicizia!

Encanto

Il nuovo film Disney è un appuntamento per tutta la famiglia. Encanto è ambientato in Colombia in una famiglia in cui ogni membro ha potere magico.

My hero Academia – The Movie

Questo è il terzo film della serie giapponese campione di incassi. Il nemico da affrontare stavolta è costituito dai Quirk… anche se non si sa bene di cosa si tratti.

Zlatan

La biografia di uno dei calciatori più famosi del mondo.

Beginning

Una comunità religiosa – testimoni i Geova – subisce un attentato terroristico. Da allora la giovane protagonista inizia a farsi domande sulla sua cultura ma anche sul suo ruolo di donna in un mondo di uomini.

Resident Evil

Non è di certo il primo film di questo franchise, ma con questo episodio torniamo alle origini. In più, questo film apre nuove opportunità per proseguire a creare film della serie.

Napoleone – Nel nome dell’arte

Questo non  l’ennesimo documentario su Napoleone. In questo film, tutta l’attenzione è concentrata sulla passione e l’ossessione di Napoleone per l’arte.

L’acqua, insegna la sete – Storia di classe

Un professore che si mette a cercare i suoi ex studenti diventa il pretesto per un racconto corale in cui si intrecciano tantissime storie.

L’afide e la formica

Una giovane musulmana convince un ex maratoneta ad allenarla per una gara di corsa.

Carla – Il film

A Novembre esce nelle sale il film che parla della vita di Carla Fracci, la ballerina italiana più famosa del mondo.

Zappa

Un film che racconta la storia, la vita e le opere, del musicista di Baltimora.

Querido Fidel

In questo film il protagonista diventa vittima dei suoi stessi ideali. La tematica è importante e non scontata, ma il film risulta leggero e divertente.

Sotto le stelle di Parigi

Per raccontare la città di Parigi, questo film parte dalla storia di una donna che si mette a girare per le strade alla ricerca dei genitori di un bambino che incontra per caso.

Marina Cicogna

La storia della prima produttrice italiana che è riuscita a imporsi in un mondo che fino a quel momento escludeva le donne.

Trafficante Virus

Questo film parla di una storia dal punto di vista della sua protagonista. Tratto dal libro di Ilaria Capua, questa è la storia della ricercatrice che dopo grandi successi nella carriera di virologa si trova a dover affrontare un’accusa infamante: è’ indagata per un traffico di vaccini e virus.

Fino ad essere felici

Questo film affronta il tema della femminilità e lo fa da tutti i punti di vista, anche quelli maschili. Nonostante le critiche dal punto di vista tecnico, rimane un film che vale la pena guardare e che riesce anche ad intrattenere.

Vivi – La filosofia del sorriso

Questo film è come nessun altro: si propone di raccontare 40 anni di vacanze vissute all’italiana e propone interviste a personaggi famosi e filmati di repertorio.

Frida Kahlo

A Novembre, infine, esce anche il film sulla vita e le opere di Frida Kahlo, completamente realizzato nella famosa Casa Azul.

Camminata Tra Gli Olivi

24 Ottobre – Giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi

Questa domenica in 143 città e 17 regioni torna la giornata nazionale della Camminata tra gli Olivi, un’iniziativa promossa dall’Associazione Cittá dell’Olio.

Camminare circondati dal suggestivo paesaggio degli olivi, che in ogni parte d’Italia vestono le nostre colline è l’esperienza inedita e unica. È un’occasione per ristabilire un legame con la propria terra.

Esperienza tra gli uliviGli itinerari sono passeggiate dai 2 ai 7 chilometri dedicate a famiglie e appassionati alla scoperta del patrimonio olivicolo italiano attraverso paesaggi legati alla storia ed alla cultura dell’oro verde.

Ogni Comune ha creato un tragitto tra gli olivi con caratteristiche uniche dal punto di vista storico e ambientale che si conclude in un frantoio, un’azienda olivicola o un palazzo storico dove ai partecipanti sarà offerta una degustazione di pane, olio e prodotti tipici.

Scarica l’app di Cittando o visita il sito www.camminatatragliolivi.it per scoprire tutti gli itinerari.

Unesco Italia

Italia è il paese con il maggior numero di siti UNESCO del mondo

A volte diamo per scontato di vivere nel paese più bello del mondo. Sarà pure orgoglio tutto italiano, ma i fatti parlano chiaro: l’Italia è il paese con il maggior numero di siti UNESCO del mondo.

Progettiamo le nostre vacanze all’estero, sogniamo le Hawaii o Dubai e manchiamo di visitare i posti più incredibili che abbiamo all’interno dei nostri confini. Se la pandemia ha ridotto le possibilità di viaggiare all’estero per un po’, perchè non approfittare e scoprire i segreti del nostro bellissimo paese?

Cosa significa “sito UNESCO”?

Un sito UNESCO può essere davvero così speciale. La risposta è sì: l’UNESCO riconosce i luoghi, monumenti, e centri storici più unici non a livello italiano o europeo, ma a livello mondiale! I luoghi vengono insigniti come Patrimonio Mondiale e solo gli angoli della terra più speciali meritano tale onore. Come spiega l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale, ai siti Patrimonio Mondiali viene riconosciuto di essere unici, eccezionali testimonianze del percorso dell’essere umano sulla Terra.

Questa associazione si occupa di supportare le istituzione e gli enti responsabili della gestioni dei siti UNESCO in Italia, perché essere insigniti del titolo di Patrimonio Mondiale UNESCO è anche una responsabile. Per i viaggiatori, è anche un punto di riferimento per ispirare viaggi, scoperte, e curiosare tra le gallerie fotografiche.

Patrimoni Mondiali UNESCO in Italia

Quando pensiamo ai siti UNESCO in Italia pensiamo sempre ai più famosi: il centro storico di Roma e quello di Firenze, il Cenacolo di Leonardo da Vinci, l’Etna… ma sapevi che l’Italia consta ben 58 siti UNESCO? Dei più, non abbiamo mai sentito parlare, eppure sono i luoghi più unici e speciali del nostro paese?

Cittando è l’app che ti aiuta a decidere cosa fare nel tempo libero. In questo articolo, ti diamo l’ispirazione per le tue più uniche avventure, senza uscire dal nostro bellissimo paese. Scopriamo insieme i Patrimoni Mondiali italiani che non conoscevi!

I siti UNESCO italiani che non conoscevi

 

Necropoli Etrusche di Cerveteri e Tarquinia

La Necropoli Etrusca di Cerveteri e Tarquinia è la testimonianza più antica che abbiamo della civiltà etrusca e sono memoria delle usanze funerarie di questo popolo. Ma non aspettatevi un noioso museo da visitare dietro una guida: le necropoli sono un museo a cielo aperto e sono come non te le aspetti.

TI sembrerà di camminare in una città su un altro pianeta, con cupole e grotte scavate o realizzate nella terra, complessi di monumenti, e al loro interno opere pittoriche ancora intatte. Ma non siamo su un altro pianeta! E’ “solo” un angolo del nostro Bel Paese!

Necropli Etrusca Cerveteri

 

Su Nuraxi

Su Nuraxi è un sito archeologico che si trova in Sardegna. E’ ciò che resta di un insediamento umano risalente all’età del Bronzo. Siti come questo sono tipici dell’isola e sono conosciuti come nuraghi. Su Nuraxi di Barumini è uno dei più vasti e meglio conservati.

La visita al parco è un tuffo in un altro tempo: mentre si passeggia tra i resti archeologico, come si farebbe in qualsiasi parco della propria città, si ammirano i resti di torri, case, strade, muri… E’ come se il tempo che passa ti cadesse addosso e ti levasse il fiato!

NuraXI UNESCO

 

Basilica di San Francesco ad Assisi

Di Basiliche in Italia ce ne sono tante, e vale la pena visitare molte di esse. Ma nessuna è come la Basilica di San Francesco d’Assisi. Il complesso è capace di toglierti il fiato non solo da fuori l’edificio, ma da fuori dalla città stessa!

Mentre si arriva ad Assisi, situata in cima a una collina, la Basilica si individua in maniera inconfondibile: è costruita a strapiombo su un precipizio, e ti viene da chiederti non solo come abbiano fatto a tirarla su, ma anche come gli sia venuto in mente di farlo!

La Basilicata è poi costituita da due edifici, uno superiore e uno inferiore. Quello inferiore è una vera e propria cripta, in cui i giochi di luce creano suggestioni senza paragoni.

Basilica san francesco

 

I Sassi di Matera

Sui Sassi di Matera si fanno tante battute: “dei semplici sassi sono diventati Patrimonio dell’UNESCO?” Poi si arriva a Matera, si capisce cosa sono i Sassi e si resta impressionati dalla cosa più strana e bella che si possa vedere.

I Sassi di Matera sono abitazioni scavate nella roccia. Invece che tirare su stanza, gli abitanti le scavavano nelle pareti di roccia. Invece che appendere una mensola, si scavava una nicchia nella roccia.

E non aspettatevi di vedere due o tre case costruite in questo modo! I Sassi di Matera sono un intero villaggio costruito in questo modo!

Matera Unesco

L’Italia è il paese più bello del mondo, lo dice anche l’UNESCO. Non perdere più tempo a decidere cosa fare per divertirti e rilassarti. Per scoprire altri segreti del nostro Bel Paese, scarica Cittando, l’app per il tuo tempo libero!

Boutique a cielo aperto: il mercato da Forte dei Marmi

Quello di Forte dei Marmi non è il solito mercato. E’ un vero e proprio appuntamento con lo shopping glamour e con la qualità del Made in Italy.

Le bancarelle degli Ambulanti di Forte dei Marmi non sono bancarelle qualsiasi. Storicamente, questo mercato veniva frequentato dalla nobiltà – non solo toscana – e oggi è diventato una destinazione d’elite frequentata dal jet set nazionale ed internazionale. Qui, ricchi imprenditori acquistano ceramiche, pelletterie, abiti, lenzuola, asciugamani e prodotti di artigianato con la garanzia di qualità del marchio del consorzio degli ambulanti di Forte dei Marmi.

Ma è davvero tale la qualità e la ricercatezza della merce? La risposta è assolutamente sì, e a fare da garante c’è il marchio registrato degli Ambulanti di Forte dei Marmi, esposto su ogni banco. E’ dal 2002, infatti, che gli ambulanti del mercato di Forte dei Marmi si sono organizzati in un consorzio per tutelare l’unicità e l’originalità di questa tradizionale, ma anche per garantire ai clienti continuità e qualità.

Per comprendere quanto sia unica questa realtà, basta pensare a tutte le imitazioni che ci sono state. Anche per questo è nato il Consorzio nel 2002, per proteggere l’unicità degli Ambulanti di Forte dei Marmi e per proteggere i consumatori che oggi hanno la possibilità di riconoscere il vero mercato di Forte dei Marmi dalle numerose imitazioni. Il marchio de il Consorzio degli Ambulanti di Forte dei Marmi, oggi, è un marchio unico e registrato sinonimo di originalità e qualità del Made in Italy.

Calendario Mercato Forte dei MarmiOggi il mercato di Forte dei Marmi è diventato itinerante e sempre più persone hanno l’opportunità di avventurarsi tra le bancarelle d’elite. Passeggiare e fare acquisti al mercato di Forte dei Marmi, però, è una vera e propria esperienza… è proprio per questo che il mercato è considerato un vero e proprio evento nelle città che lo ospitano.

L’obiettivo degli eventi-mercato degli Ambulanti di Forte dei Marmi è quello di portare l’eccellenza dell’artigianato Made in Italy anche fuori dai confini toscani. Chiamare i mercati di Forte dei Marmi “eventi” non è affatto esagerato: ogni evento attrae circa 20.000 persone con punte, ove gli spazi lo permettono, che arrivano a 90.000!

Il significato di questi eventi vuole essere anche un ritorno a una tradizione commerciale capace di esaltare l’espressione dell’artigianato al meglio. Ecco perchè visitare il mercato è una vera e propria esperienza e non solo l’occasione per acquisti convenienti, unici, e di qualità.

Per i più interessati allo shopping, non c’è meta migliore del mercato-evento di Forte dei Marmi per avere accesso alla migliore produzione nazionale di tessuti, cachemire, pellicceria, stoffe pregiate, pelletteria di alta qualità, biancheria per la casa, ma anche porcellana, bijoux e tanto altro… tutto esclusivamente legato a una produzione artigianale, unica e di qualità, che porta il marchio originale registrato degli Ambulanti di Forti dei Marmi.

Il mercato-evento degli Ambulanti di Forte dei Marmi è pronto a ripartire: non perderti i prossimi eventi in giro per l’Italia:

  • Sabato 16 ottobre: Azzano Decimo, Pordenone, Piazza Libertà;
  • Domenica 17 ottobre: Treviso, Piazzale Burchiellati;
  • Sabato 23 ottobre: Fiumicino, Roma, Darsena, zona Viale Traiano.

Per venire a conoscenza di altre opportunità peculiari attorno a te, scarica Cittando, l’app per scoprire cosa fare nel tempo libero!

Festival Cinema Roma

Arriva La Festa del Cinema di Roma

Dal 14 al 24 Ottobre, a Roma, si terrà la tradizionale Festa del Cinema di Roma giunta alla sua sedicesima edizione. E’ un appuntamento da non perdere per tutti gli appassionati di cinema, i curiosi, e per passare una giornata diversa dal solito…dopo le tante giornate tutte uguali alle quali il distanziamento sociale ci aveva costretto.

La manifestazione è organizzato dalla Fondazione Cinema per Roma e si terrà presso l’Auditorum Parco della Musica. Il viale che conduce alla cavea sarà trasformato in un enorme red carpet che ospiterà tantissimi protagonisti del cinema italiano e internazionale. La Festa del Cinema di Roma è, infatti, anche l’opportunità per incontrare – da più o meno vicino – attori, registi, e scrittori che ammiriamo e ci hanno fatto sognare con le loro opere.

I film presentati

Dear Evan Hansen

E’ la Festa del Cinema e quindi godiamoci il cinema: a questo evento saranno presentati alcuni film che il pubblico sta aspettando con trepidazione. Uno di questi Dear Evan Hansen. E’ un film tratto da un musical di Broadway che potrebbe essere definito, per usare un parallelismo proprio con il cinema, un vero e proprio blockbuster.

Lo spettacolo Dear Evan Hansen è stato replicato centinaia a di volte, ha contato migliaiaia di spettatori, e ha vinto numerosi premi importantissimi, tra cui quelli più importanti di tutti: i Tony Awards.

Il film ha lo stesso protagonista dello spettacolo musicale, Ben Platt, un ragazzo con una voce incredibile. Lui è proprio uno dei vincitori di un Tony Award per la migliore performance.

Belfast

Un’altra pellicola attesissima è Belfast di Kenneth Branagh che racconta degli scontri avvenuti negli anni ‘60 in Irlanda del Nord. Il punto di vista, però, è del tutto particolare perché il protagonista è un bambino con tutti i suoi sogni… mentre, però, la sua città viene distrutta da proteste e atti di violenza.

Io sono babbo-natale

Uno degli appuntamenti più emozionanti previsti nel calendario della Festa è la presentazione dell’ultimo film di Gigi Proietti, l’attore romano amatissimo dal pubblico italiano scomparso nel Novembre 2000.

Il film pre-apre il festival. Il regista, gli organizzatori sono molto emozionati nel presentare l’ultima opera del grande attore e sarà una grande emozione anche per tutto il pubblico. Il film, poi, non mancherà di far sorridere: oltre alla simpatia e alla comicità di Proietti, il film è ricco di situazioni comiche: un rapinatore si ritrova in casa un signore che non ha niente ma che ha un’importante rivelazione: dice di essere Babbo Natale.

The eyes of Tammy Faye

Io sono Babbo Natale segna la preapertura del festival. L’apertura ufficiale è affidata a un film di Michael Showalter, The Eyes of Tammy Faye (Gli occhi di Tammy Faye). Il film è tratto da una storia vera e da un omonimo documentario che raccontava la storia di questo controverso personaggio.

Tammy Faye è stata una famosa tele evangelista. Era una figura che andava in televisione a predicare la religione, e aveva un carisma tale da conquistare milioni di telespettatori. Dalla religione, poi, passò a realizzare diversi show, dagli spettacoli di marionette ai talk show.

La controversia e la caduta di Tammy Faye e del suo impero avvenne quando, nel 1987, fu rivelato che, insieme al marito, aveva pagato centinaia di migliaia di dollari per mettere a tacere la donna che accusava il marito di violenze sessuali.

Non solo cinema

La Festa del Cinema di Roma è un vero e proprio evento culturale che coinvolge altre forme d’arte rispetto al cinema, che comunque rimane il tema principale.

Zadie Smith

Uno degli appuntamenti più attesi alla Festa del Cinema di Roma è quello con Zadie Smith la celeberrima scrittrice londinese. Insieme al pubblico, Zadie Smith ripercorrerà la sua carriera iniziata nel 2000 con il romanzo Denti Bianchi.

Questa scrittrice è considerata una delle portavoce della sua generazione; ha sempre affrontato tematiche di attualità senza mai diventare pesante. Anzi, i suoi romanzi sono ironici e proprio per questo raggiungono livello di profondità ancora maggiori. Oltre a ripercorrere la sua carriera, allora, il dialogo con Zadie Smith sarà una opportunità per affrontare i. Temi più attuali, discuterne, rifletterne, e uscire con nuove consapevolezze e ispirazioni.

I personaggi più attesi

Come ogni anno, La Festa del Cinema di Roma porta nella Capitale personalità di spicco del mondo del cinema e dello spettacolo. Chi sono i più attesi per questo 2021?

Sembra che quest’anno a Roma si siano invitati i registi più conosciuti e pazzi del panorama contemporaneo: Tim Burton e Quentin Tarantino. Entrambi fanno dei film che rispecchiano la loro personalità e sono, per questo, amatissimi dal pubblico. A TIm Burton, poi, la Festa del Cinema assegnerà il premio alla carriera. E’ anche previsto un incontro con il pubblico in cui si parlerà della sua carriera e dei suoi progetti.

Anche a Quentin Tarantino è dedicato un premio alla carriera. Il pubblico avrà la stessa opportunità di dialogare con lui grazie ad un evento previsto in calendario.

Saranno poi presenti registi e membri del cast degli altri film presentati, come Kenneth Branagh Branagh che ha diretto Belfast.

I più giovani saranno felici di incontrare Stephen Chbosky. E’ il regista di Dear Evan Hansen, ma è anche lo scrittore del bestseller Noi SIamo Infinito e regista dell’omonimo film.

Festa del Cinema di Roma: come, dove e quando

Veniamo agli aspetti tecnici. Per quanto riguarda il calendario dettagliato degli eventi in programma alla Festa del CInema, esso viene annunciata mercoledì 6 ottobre in una conferenza stampa, anche se – come abbiamo visto – già conosciamo gli eventi più importanti e le personalità più attese.

La Festa del Cinema avrà luogo dal 14 Ottobre fino al 21. Il centro nevralgico del festival sarà l’Auditorium Parco della Musica, ma non tutti gli eventi si tengono lì. La Festa coinvolge infatti anche altri luoghi della Capitale come Museo Nazionale dell Arti del XX secolo, la Casa del Cinema, il circuito delle Libreria Indipendenti e altre sale cinematografiche della città.

Come sempre, puoi consultare l’app Cittando per scoprire film festival ed eventi come questo.

bonus terme centro benessere

Vacanza invernale alle terme con il bonus terme

Cos’è e come richiederlo

La settimana bianca è un classico delle vacanze invernali, ma perché, invece che andare a cercare il freddo e l’avventura non andare alla ricerca di tepore e relax? La vacanza invernale alle terme quest’anno non è solo originale… Conviene!

In questo inverno 2021, come parte delle misure messe in atto dal governo per stimolare la ripresa economica, è scattato il bonus terme, un’agevolazione che può andare a rimborsare anche il 100% del servizio acquistato, per un massimo di 200 €. Scopriamo di cosa si tratta e come sfruttarlo.

Bonus terme 200 €: come funziona

L’agevolazione prevista dal bonus terme 2021 si ottiene in forma di voucher, una sorta di buono regalo emesso dallo Stato.

Il bonus può coprire anche il 100% del servizio acquistato ma non può superare i 200 €. Questo significa che se la tua spesa supera questa somma, potrai comunque usufruire del buono pagando la differenza

Bonus terme: chi può richiederlo?

Non ci sono limiti di reddito previsti per cui qualsiasi cittadino maggiorenne può richiederlo. Questo significa anche che, in caso di vacanze in famiglia, ogni membro della famiglia maggiorenne può richiedere il suo buono.

Bonus terme: come richiederlo

Per poter usufruire del bonus occorre prenotare in una struttura accreditata presso Invitalia. La prenotazione è tutto ciò che serve per richiedere e spendere il bonus.sarà infatti compito della struttura stessa verificare che il cittadino ai requisiti per accedere all’agevolazione (ovvero è maggiorenne, residente in Italia, e non ha già usufruito del bonus terme in precedenza).

Al momento del pagamento del servizio, quindi, avrai un massimo di 200 € di sconto.sarà poi cura della struttura rivolgersi a Invitalia a e ottenere il rimborso.

È importante però prenotare il bonus presso la struttura accreditata prima dell’erogazione del servizio. In altre parole, non si può chiedere un rimborso a posteriori. E’ sempre la struttura accreditata che conferma la prenotazione e la disponibilità del bonus.

Bonus terme: da e per quanto è disponibile

Quando si effettua la prenotazione in struttura, l’ente termale effettua la prenotazione del tuo bonus sulla piattaforma di Invitalia, la quale dà origine in tempo reale all’emissione del bonus. Dal momento dell’emissione, il bonus ha una validità di 60 giorni.

L’ente termale invia il voucher al cittadino in PDF sul quale è specificata la data di emissione.

Dove posso spendere il bonus terme?

È possibile prenotare spendere il bonus terme 200 € in qualsiasi struttura termale accreditata da Invitalia. L’elenco completo delle strutture accreditate è disponibile alla pagina bonusterme.invitalia.it.

Bonus terme quali servizi posso acquistare?

Con il bonus terme si può acquistare qualsiasi servizio erogato da un ente termale accreditato, ad eccezione dei loro servizi di ospitalità e ristorazione. Sono quindi agevolabili tutti i tipi di trattamento, compresi quelli diagnostici, trattamenti estetici, visite specialistiche e tutti i trattamenti sanitari termali.